Quinto successo al Rally della Val d'Orcia per Alessandro Taddei

Quinto sucesso al Rally della Val d'Orcia per il Trentino Taddei che con Gaspari e la Ford Focus WRC si aggiudica l'ultimo appuntamento del Trofeo Rally Terra 2016. Alle sue spalle un deciso Cobbe-Turco su analoga vettura, mentre terzo Hoebling-Grassi su Skoda Fabia R5. Ceccoli si aggiudica il Trofeo Rally Terra con la Skoda Fabia S2000. Successo di iscritti e di pubblico per la gara organizzata dalla Scuderia Balestrero e dalla Radicofani Motorsport.

 

Radicofani (SI), 30 ottobre 2016 - Il trentino Alessandro Taddei si è aggiudicato l’ottavo Rally della Val d’Orcia affiancato dall’esperto Andrea Gaspari e a bordo di una performante Ford Focus WRC. Con questa vittoria il pilota della Scuderia Car Racing porta a cinque i successi alla gara senese organizzata dalla Scuderia Balestrero e dalla locale Radicofani Motorsport che quest’anno era anche l’ultimo appuntamento stagionale del seguito Trofeo Rally Terra. La piazza d’onore del Rally della Val d’Orcia è stata guadagnata da un altro pilota trentino: Cobbe che con Turco aveva a disposizione una Ford Focus WRC della Meteco Corse. Quest’ultimo si conferma leader del Raceday Terra 2016/2017 campionato che sta, con questa gara, entrando nel vivo. Terzo un regolare Hoelbling che affiancato da Grassi utilizzava l’usuale Skoda Fabia R5 e che si è permesso il lusso di aggiudicarsi anche il primo tratto cronometrato della gara ed essere sempre a ridosso delle WRC.

Gara in rimonta per lo svizzero Della Casa che con Pozzi disponeva di una Citroen C4 WRC e che ha perso tempo prezioso nel primo tratto cronometrato per un incontro ravvicinato con una chicane di rallentamento che gli ha fatto perdere oltre 17” che ha poi recuperato risalendo dalla tredicesima piazza assoluta alla quarta finale. Gran bella gara di Donetto che con Menchini ha stabilmente occupato le posizione di vertice prendendo sempre più confidenza con la Ford Fiesta R5.

Bagarre fino all’ultimo metro per la sesta piazza risoltasi a favore di Fanari-Stefanelli ai danni di Dalmazzini-Ciucci con appena 8/10 di secondo di distacco, entrambi alle prime esperienze con la Ford Fiesta R5.

Il sammarinese Ceccoli, a completamento di una stagione esaltante, ha colto un’ottava piazza finale assoluta affiancato dall’esperto Capolongo, risultato che gli hanno permesso di aggiudicarsi il Trofeo Rally Terra con la sua Skoda Fabia S2000. Un altro sammarinese in evidenza, l’eclettico Diana che con Mini aveva lasciato l’usuale Fiat 131 proto per una Peugeot 207 Super2000 con cui ha colto la nona piazza assoluta davanti al sempre verde Bentivogli che con il fido Cecchi e la sua Subaru Impreza Sti si è anche aggiudicato il gruppo N.

Tra i ritiri eccellenti quella di Marchioro che era in lizza per il Trofeo Rally Terra e che ha dovuto abbandonare per rottura della cinghia dei servizi nelle prime battute di gara, il giovane Ciuffi per la rottura di un supporto motore e che nonostante il ritiro ha vinto la categoria R2 nel TRT. Tra le classi da evidenziare Antonucci che ha vinto la classe A8 con la sua Mitsubishi Lancer Evo VI, Piras invece che si è aggiudicato la A7 con la sua Opel Astra e Francesconi che con la piccola Fiat Seicento ha vinto la classe A0. Serrata lotta per la vittoria della classe N3 con Ioriatti (Opel Astra Gsi) di stretta misura su Betti (Renault Clio RS) e Brancadori (Rover MG) tutti racchiusi in una decina di secondi. In N2 Chiesura con l’usuale Honda Civic ha prevalso per appena 2”4 su Tiberio con la Mitsubishi CZ3. Sandel vince la R4 con la Subaru Impreza e Baldinila R3T con la Citroen Ds3. Il sammarinese Vagnini riesce a primeggiare nella classe R3B con la sua Clio R3, mentre la numerosa e combattuta classe R2B vede primeggiare di stretta misura Dallamano con la Peugeot 208 davanti a Trevisan con la Renault Twingo e Rigo con la Opel Adam. In solitario la Racing Star vede in evidenza Manera su Seat Ibiza.

Alla fine sono 67 gli equipaggi classificati degli 88 che hanno preso la partenza, grande soddisfazione per la Scuderia Balestrero e la Radicofani Motorsport che hanno organizzato la manifestazione ben voluta dalle amministrazioni locali di Radicofani e San Casciano dei Bagni che hanno supportato concretamente l’evento che ha richiamato migliaia di appassionati da tutta la penisola che hanno fatto da volano per la promozione del territorio ricco di storia e tradizione come quello della Val d’Orcia.  

CLASSIFICA FINALE

  1. Taddei-Gaspari Ford Focus WRC in 29’28”0
  2. Cobbe-Turco Ford Focus WRC a 15”3
  3. Hoelbling-Grassi Skoda Fabia R5 a 21”5
  4. Della Casa-Pozzi Citroen C4 WRC a 30”6
  5. Donetto-Menchini Ford Fiesta R5 a 38”0